Vai menu di sezione

Difensore Civico

Difensore civico 

La figura del Difensore Civico nella Provincia Autonoma di Trento, è introdotta dalla legge provinciale 20 dicembre 1982 n. 28; tra i compiti principali vi è quello di tutelare il cittadino nei casi in cui la pubblica amministrazione si renda protagonista di ritardi, disfunzioni, irregolarità.

Il Difensore Civico esplica le proprie funzioni in posizione di imparzialità e terzietà ed è autonomo ed indipendente da qualsiasi altra autorità; è dotato di una vasta capacità di intervento istituzionale, in quanto, in base alle convenzioni sottoscritte, opera anche nei confronti della maggioranza dei Comuni trentini.

La sua attività, in virtù della convenzione sottoscritta nel 1991, si estende anche agli atti e procedimenti del Comune di Trento ed è svolta gratuitamente per i cittadini che vi si rivolgono.

La Segreteria Generale , con concluso giuntale 18.05.1999 n. 77, è stata designata quale struttura della Amministrazione competente a ricevere ed istruire, in collaborazione con i Servizi di merito, le pratiche provenienti dall'Ufficio del Difensore Civico.

Nella Provincia autonoma di Trento il Difensore civico ricopre anche il ruolo di Garante dei Minori, quale organo di garanzia e tutela dei diritti di cui sono portatori i bambini e gli adolescenti.

torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Mercoledì, 30 Marzo 2016
torna all'inizio del contenuto